Un calendario un po’ speciale

Domani sarà l’1 dicembre 2015.

Primo giorno del mese, prima casella del calendario dell’avvento, primo cioccolatino.

Di calendari ne esistono a migliaia, ognuno con un tema diverso, ognuno con l’obiettivo di accompagnare i giorni, ritmando il tempo. Li scegliamo con cura, raffiguranti città, animali o personalizzati con le nostre foto più belle. Scegliamo una parete dove appenderli e da lì potranno rassicurarci o metterci un po’ di pressione, dipende dove quella attesa ci porterà.

I calendari sono parte dell’arredamento: il calendario sta alla casa come l’orologio sta al polso. Non possiamo fare a meno, ogni tanto, di buttare un occhio per assicurarci che tutto proceda con ordine, secondo i nostri progetti.

Il mese di dicembre, da ventisette anni a questa parte, per me, è cadenzato da una dolce sorpresa, magari con inciso sopra il faccione di Babbo Natale, che ogni mattina puntualmente mi allieta la giornata.

Per quanto riguarda il 2016, invece, ho avuto il privilegio di ricevere un calendario un po’ speciale. Credo sia una di quelle cose che definiscono la nostra identità, anche dal punto di vista culturale. L’Italia è un paese fondato sull’arte, la cultura, la bellezza. Sul buon cibo, i buoni valori e sull’idea di famiglia che tutto il mondo ci invidia.

Abbiamo avuto, nella nostra storia, pittori e scrittori che hanno lasciato un segno indelebile e molti di loro hanno scritto o dipinto, nelle loro opere, due figure che fanno parte del nostro immaginario comune perché da sempre li incontriamo nelle nostre strade. Penso a Collodi, a Modigliani e a De Chirico. Penso alle barzellette, a volte un po’ cattive, che ormai fanno parte del gioco italiano.

Ho la fortuna di sfogliare il calendario dell’Arma dei Carabinieri, che per il nuovo anno ha puntato sull’arte. Un piccolo capolavoro che ripercorre le più belle opere di grandi artisti.

Ne parlo perché in un periodo come questo, credo che il potere della bellezza e dei valori possono essere fondamentali.

E che sia, allora, un 2016 all’insegna dell’arte e dell’italianità, quella bella.

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...