Quel quid in più, che non tutti hanno

In principio fu il libro (insostituibile), poi venne il cinema  e, questa sera, sarà la televisione. Al centro, sempre lui: Il Grande Gatsby, da rileggere e rivedere ancora e ancora, sinchè lui non si deciderà a invitarti a una delle sue feste e potrai finalmente sfoderare quel mini abito tutto frange e paillettes.

E poi c’è lui. L’uomo dagli Oscar mancati che, nonostante ciò, ha ancora voglia di far bisboccia e  di brindare alla salute di chi quella nomination, ancora non gliel’ha data. Perchè se c’è una cosa che Leonardo di Caprio sa fare bene, sono i brindisi. Non c’è niente da fare, è più forte di lui. Alza il calice e si compie la magia, persino se sei a bordo di un transatlantico sul punto di affondare. Deve essere una dote naturale.

Dopo attenta analisi, anni di studi e ricerche, sono arrivata alla conclusione che Leo, non è l’unico a essere dotato di ammiccanti capacità. No, perchè nella sfavillante Hollywood, a un occhio allenato come il mio, non sono sfuggiti attori del calibro di Richard Gere, Antonio Banderas, George Clooney e Brad Pitt.

Siamo seri, anzi, siate seri voi uomini assorti nella lettura. Nessuno ti sa portare un mazzo di fiori con l’aplomb di Richard. Che si trovi su una scala antincendio o che sbuchi dalla scala mobile di un qualunque centro commerciale, non ce n’è per nessuno.

Noi donne, poi, con il tango abbiamo un certo feeling. Vorremmo svegliarci una mattina, già capaci di ballarlo come nelle migliori milonghe di Buenos Aires. Vorremmo anche avere la certezza che a farci da partner sia Antonio. Chè nella pausa tra un frollino e l’altro, mentre aspetta che l’impasto lieviti, cinque minuti ce li può anche dedicare.

Dopo tutto quello sgambettare, girare, saltare e tenere a bada gli ormoni, chè Banderas noi donne continuiamo a pensarlo in tutti i modi tranne che intento a impastare biscotti e biscottini vari, (qualcuno alla Mulino Bianco doveva pur dirlo) avremo sicuramente bisogno di un caffè. Doppio. E con chi vuoi berlo, se non con George? Uno che ha classe anche nel pigiare il pulsante che aziona la macchina dell’Espresso.

Adesso tocca a Brad, uno che ha interpretato un po’ tutto, uno che nella maggior parte dei casi, in scena, mangia. Mangia con un certo stile, pure lui. Per Mr. Pitt, però, ho pensato a qualcosa di più profondo, non proprio allegro ma profondo. Chi non lo ricorda in “Vi presento Joe Black”? Ecco, direi che se proprio c’è questa cosa che si deve morire, non è che per caso potrebbe venire Brad a prenderci?

Questo è quanto. Ci sono persone, che sono brave a fare una cosa in particolare. Gli riesce proprio bene. Ora, prima che qualche maschio alpha si metta sulla difensiva, io, che sono previdente, ho portato le prove di quanto ho detto.

Ve le lascio qui. Sotto forma di foto.

(Le signore possono ringraziarmi dopo).

   
          

Annunci

9 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...